L'inseminazione artificiale e' una pratica sempre piu' frequente nell'ambito della riproduzione canina.

Viene utilizzata per diversi motivi:

a) l'utilizzo piu' frequente e' in razze che hanno difficolta'  alla monta naturale, ad esempio il Bulldog Inglese, Bouledogue francese, Carlino a volte.

b) sempre piu' richiesta in caso di deviazioni del comportamento con mancata accettazione dell'accoppiamento, soprattutto da parte della femmina, spesso accompagnata da manifestazioni di aggressivita'  che non permettono la monta naturale, oppure in caso di patologie muscolo-scheletriche (sia del maschio che della femmina) che non consentono la monta.

c) Un altro capitolo, invece, riguarda le necessita' degli allevatori, che tramite l'inseminazione artificiale possono utilizzare riproduttori lontani ed anche stranieri con numerosi vantaggi (soprattutto economici). In questo caso si parla con sempre maggiore frequenza di inseminazione artificiale con seme refrigerato e/o congelato.

Queste metodiche permettono di ottenere cucciolate da due soggetti che vivono in luoghi piu' o meno lontani senza far viaggiare gli animali, abbattendo di conseguenza le spese di trasporto.